Usa/ Progettata auto per non vedenti. Guida resa possibile da indicazioni vocali e vibrazioni. Boutade o svolta epocale?

Pubblicato il 17 Luglio 2009 13:43 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2009 13:44

Anche i non vedenti potranno guidare. Un veicolo a quattro ruote progettato dal Tech’s Robotics and Mechanisms Laboratory dell’Università della Virginia (Usa) è infatti capace, grazie a tecnologie d’avanguardia, di aiutare le persone cieche a sterzare,
accelerare e frenare con naturalezza.

L’automobile, una sorta di grosso go-kart o dune-buggy a due posti, utilizza dei
sensori laser che funzionano come gli ‘occhi’ del guidatore, calcolando la distanza e la posizione degli ostacoli.

Comandi vocali e a vibrazione vengono sfruttati per dare indicazioni al pilota del veicolo. E’ un’esperienza entusiasmante, ha detto Wes Majerus, primo non vedente a testare il veicolo.

Si guida facilmente – ha aggiunto – e le indicazioni fornite sono molto precise. Quando il software segnala di svoltare, dice esattamente di quanto si deve sterzare il volante. La
differenza rispetto a delle istruzioni date da un’altra persona è lampante.

Majerus, specialista in tecnologie d’accesso per diversamente abili del National Federation of the Blind’s Jernigan Institute, ha detto che il veicolo è un grande passo avanti, quasi un momento storico.

Questa tecnologia è un punto di svolta per rendere indipendente la vita delle persone
non vedenti.