Usa/ Ritrovato il feto strappato alla donna uccisa nel Massachussets. E’ vivo e sta bene

Pubblicato il 30 Luglio 2009 9:28 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2009 9:28

È stato ritrovato il feto di otto mesi che era stato strappato dal grembo della madre uccisa: la neonata è viva e sta bene. La piccola, immediatamente trasportata in un ospedale, è stata rintracciata in un’abitazione a Plymouth nel New Hampshire.

La polizia ha scoperto che nella casa si era appena trasferita una donna, Julie A. Corey, con il suo fidanzato. La ragazza era una conoscente della madre della bimba, Darlene Haynes , 23 anni, trovata morta lunedì , dopo diversi giorni dallo spaventoso omicidio nella sua casa Worcester (45 km da Boston), chiusa in un armadio della camera da letto.

La polizia ritiene che sia stata proprio Julie a uccidere Darlene: secondo il “Boston Globe”, negli ultimi giorni aveva detto ai vicini di aver partorito nella notte tra giovedì e venerdì della scorsa settimana, in un ospedale del Massachusetts, senza però dire quale. A insospettire i vicini il fatto che non l’avessero mai vista incinta; di qui, la “soffiata” alla polizia di Worcester che si è messa sulla tracce della fuggitiva e ha ritrovata la bimba nel vicino New Hampshire.