Usa. E’ fuggito Metsos, spia russa del gruppo di Anna Chapman. Il Moscow Times: “Agente doppio giochista ora in America?”

Pubblicato il 29 luglio 2010 13:50 | Ultimo aggiornamento: 29 luglio 2010 13:50

La storia delle spie russe arrestate in America non è chiusa. All’appello manca Christopher Robert Metsos, finto canadese “di origini ungheresi” è l’ufficiale pagatore delle 10 spie “dormienti”, molto attivo e spesso in viaggio, ed è stato l’unico a sfuggire alla cattura. Liberato su cauzione dopo essere stato fermato il 29 giugno a Cipro, mentre si imbarcava su un jet diretto a Budapest, le sue tracce sono andate perse.

Metsos doveva restare in un hotel di Larnaca, ma dopo essersi chiuso nella stanza con una splendida ragazza, ed aver messo sulla porta il cartellino “non disturbare”, si è dileguato lasciando nella camera solo un paio di ciabatte da spiaggia. Il commissariato si è accorto della fuga solo dopo che Metsos non si è presentato alla firma del registro, e di lui alla polizia è rimasto solo il computer.

Sebbene la tesi ufficiale afferma che Metsos è tornato il Russia, il Moscow Times ha fornito una ricostruzione ben diversa. Il giornale russo sostiene che Metsos fosse un doppio agente, al servizio non solo dell’Svr, ma anche degli americani, e che sia stato propri lui a segnalare la presenza in America delle 10 spie arrestate.

Le supposizioni del Moscow Times, secondo cui Metsos si trova ora negli Stati Uniti con una nuova identità, arrivano assieme ad una curiosa circostanza. Pochi giorni fa Vladimir Putin h incontrato le 10 spie espulse dagli Usa in un colloquio annunciato in modo ufficiale, e l’assenza di Metsos ha alimentato i dubbi sul suo doppio gioco. Dove sarà ora Metsos?

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other