Cronaca Mondo

Usa: quattrocento casi di salmonella dai topi congelati come cibo per serpenti

Milioni di topi congelati, venduti tramite internet da una piccola casa della Georgia, sono stati richiamati perché causa di un’epidemia di salmonella che ha colpito almeno 400 persone. Lo riferisce il New York Times, secondo cui i roditori erano venduti come cibo per animali esotici.

Ad essere colpiti sono stati in maggioranza possessori di serpenti negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, che avevano acquistato i topi dalla MiceDirect. La compagnia ha annunciato il richiamo degli esemplari questa settimana, aggiungendo che da ora in avanti gli animali saranno irradiati per uccidere i batteri prima delle spedizioni.

Secondo l’articolo sono moltissimi i possessori di serpenti e altri animali esotici che preferiscono ordinare i topi già congelati piuttosto che acquistarli ‘freschi’ ogni volta. “E’ molto più conveniente – afferma Justin Kobylka, che possiede un allevamento di pitoni – anche perché così gli acquirenti non devono uccidere i topi da soli”.

I topi possono trasmettere l’infezione ai rettili, spiega il quotidiano, i quali sono infettivi anche se non mostrano sintomi. Il primo caso di salmonella dovuta alla MiceDirect risale al 2008, e da allora sono rimaste colpite 400 persone, metà delle quali sotto i 12 anni.

To Top