Usa, simpatizzante Isis arrestato: progettava attentato su spiagge della Florida

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 luglio 2015 22:31 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2015 22:32
Usa, simpatizzante Isis arrestato: progettava attentato su spiagge della Florida

(Foto d’archivio)

MIAMI  –  Un ragazzo di 23 anni, di nome Harlem Suarez, seguace del cosiddetto Stato Islamico, è stato formalmente accusato negli Stati Uniti di aver complottato per compiere un attentato dinamitardo a Key West, un’isola paradiso dei turisti nell’estremo Sud della Florida. Secondo le accuse aveva progettato di imbottire uno zaino di esplosivo e chiodi, di seppellirlo sotto la sabbia bianca di una spiaggia e di farlo poi esplodere azionando un telecomando, un telefono cellulare.

Suarez si definisce “adepto” del cosiddetto Stato islamico. L’attentato, secondo la stampa americana, avrebbe dovuto essere compiuto il 4 luglio, giorno della festa d’indipendenza americana. Suarez, che è originario di Key West ed è noto anche come “Almlak Benitez“, ha apparentemente attirato l’attenzione dell’Fbi sin dallo scorso aprile, postando sul suo profilo Facebook materiale pro-Isis.

E proprio ad un agente federale sotto copertura avrebbe poi confidato di avere programmato di usare una “bomba ad orologeria”. Lunedì 27 luglio ha infine ottenuto, dall’agente sotto copertura, un ordigno esplosivo, che però non era in grado di esplodere, ed è stato quindi arrestato e formalmente accusato di aver progettato di usare un’arma di distruzione di massa negli Stati Uniti.