Usa, terrore a Greenville: uomo spara al supermercato. 5 feriti gravi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Giugno 2013 0:07 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2013 0:07
Usa, terrore a Greenville: uomo spara al supermercato. 5 feriti gravi

Usa, terrore a Greenville: uomo spara al supermercato. 5 feriti gravi

WASHINGTON – Ancora spari e sangue negli Stati Uniti, dove cinque persone sono rimaste ferite gravemente nel corso di una sparatoria vicino ad un supermercato. Ennesima giornata di terrore che ha tenuto in ostaggio la città di Greenville, Nord Carolina, nel sud degli Stati Uniti.

Un uomo armato, con addosso un giubbotto antiproiettile, ha dapprima sparato a una persona appena fuori un ufficio legale. Quindi, sempre pistola in pugno, ha attraversato a piedi in pieno giorno una strada molto affollata, avvicinandosi a un supermercato della popolarissima catena Walmart. Qui, prima di entrare, ha sparato di nuovo nel parcheggio, ad altre tre persone. Ma subito dopo è stato a sua volta colpito dall’arma di un poliziotto che stazionava in prossimità dell’ingresso del grande magazzino.

Stando al racconto dei testimoni, l’uomo avrebbe scelto le sue vittime in modo assolutamente casuale, sparando in modo indiscriminato. Il capo della polizia locale, Hassan Aden ha reso noto che tutti i feriti, compreso l’uomo armato, sono in cura presso l’ospedale della città. Nessuno sembrerebbe essere in pericolo di vita.

Il ripetersi di episodi di questo genere, che di recente hanno colpito anche bambini negli Usa, ha innescato nei mesi scorsi un braccio di ferro fra il presidente Barack Obama, impegnato per una riforma del sistema delle ‘armi facili’, e il Congresso: parte del quale – sul fronte dell’opposizione repubblicana, ma anche del partito democratico – resta sensibile all’influenza della National Rifle Association (Nra), la potente lobby delle armi statunitense.