Usa/ Trovata morta Jasmine Fiore, modella di Playboy: il cadavere era in un cassonetto. Sospettato Ryan Alexander Jenkins, star di un reality show americano

Pubblicato il 20 agosto 2009 11:48 | Ultimo aggiornamento: 20 agosto 2009 11:48

Una star dei reality show americani è ricercato come sospetto per l’omicidio della sua compagna, modella e coniglietta di Playboy, il cui cadavere è stato ritrovato da un barbone chiuso in una valigia in un camion di rifiuti. Il sospettato, Ryan Alexander Jenkins, 32 anni, cittadino canadese, presidente di un’agenzia immobiliare di Calgary, ricercato dalla polizia di Buena Park, nella zona di Los Angeles, partecipava al reality show del network Usa VH1 Megan Wants a Millionaire (Megan vuole un milionario), in cui una giovane con la propensione al lusso sceglie un fidanzato fra alcuni scapoli aspiranti.

alg_murder_jasmine-fioreLa polizia di Buena Park dice che Jenkins ”interessa” fortemente le indagini sull’omicidio e per il momento l’uomo è divenuto irreperibile. «Non sappiamo dove sia, ma pensiamo che si stia dirigendo in automobile verso il Canada»’, dice il portavoce della polizia. Nel frattempo, date le circostanze, VH1 ha sospeso il programma.

La ragazza, Jasmine Fiore, 28 anni, è stata ritrovata morta, forse per strangolamento, in un cassonetto di rifiuti all’ interno di una valigia da un barbone che cercava bottiglie e lattine. Lo stesso Jenkins aveva telefonato alla polizia per segnalarne la scomparsa dopo che il cadavere era stato già ritrovato. Secondo i media locali, i due erano sposati con matrimonio celebrato a Las Vegas, mentre secondo la madre della donna, erano solo fidanzati.