Usa, un uomo spara in un campus in Texas: ne uccide 2 e muore anche lui

Pubblicato il 13 agosto 2012 20:39 | Ultimo aggiornamento: 13 agosto 2012 22:43

cartina texasTEXAS (STATI UNITI) – Almeno tre morti: è questo il bilancio provvisorio di una sparatoria in un campus del Texas. Le vittime sarebbero un agente, un civile e lo stesso killer. Nel campus dell’università Texas A&M nella cittadina di College Station un uomo ha sparato all’impazzata sulla folla. Alle 12:30 ora locale, l’uomo ha aperto il fuoco con una trentina di spari mirando da una finestra, a un isolato di distanza dal campus.

Lo sparatore era stato neutralizzato e si trovava “sotto custodia”. Poi, in seguito alle ferite riportate, era stato ricoverato in ospedale ma dopo poche ore è morto.

L’università ha diffuso un allarme sul suo sito Internet, dopo i primi colpi, invitando studenti e residenti ad allontanarsi dall’area. Poi ha comunicato che l’uomo con la pistola era stato arrestato.

Molte le persone colpite, secondo la Cnn. Non sono ancora chiare le loro condizioni. L’ultima volta che un uomo ha sparato su una folla di studenti è stato lo scorso aprile a Oakland in California, nei pressi di una scuola religiosa. Un’altra scossa per l’America che ha ancora negli occhi il sangue della strage consumatasi a Denver, circa un mese fa, quando James Holmes, 24 anni, sparò nel cinema di Aurora, alla prima del film di Batman, vestito come l’antagonista “cattivo” del supereroe.