Usa, Walter Scheib, ex chef della Casa Bianca, trovato morto in New Mexico

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Giugno 2015 2:01 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2015 2:02
Usa, Walter Scheib, ex chef della Casa Bianca, trovato morto in New Mexico

Walter Scheib

NEW YORK – Un ex chef della Casa Bianca, Walter Scheib, è stato trovato morto in New Mexico. Il suo cadavere era in un fiume, non lontano da un sentiero dove presumibilmente si era recato a fare trekking.

Di Scheib, 61 anni, si erano perse le tracce lo scorso 13 giugno, quando a bordo della sua auto si era diretto verso la Taos Ski Valley. Le autorità al momento non hanno rivelato dettagli sulla sua morte, così come non hanno potuto confermare se lo chef avesse avvisato la famiglia di voler andare a fare trekking e ad ogni modo sembra che non fosse equipaggiato per stare fuori più di un giorno.

Le ricerche erano iniziate immediatamente dopo che era stata ritrovata la sua auto con decine di volontari, alcuni dei quali a cavallo, e con unità cinofile. Il cadavere è stato infine ritrovato grazie all’analisi dei dati del suo smartphone, da cui è emerso che il segnale era stato perso nella zona della Lobo Peak lo scorso 13 giugno, il giorno della scomparsa, intorno alle tre del pomeriggio.

5 x 1000

Sempre i dati telefonici hanno rivelato che Scheib è salito lungo il sentiero dello Yerba Canyon fino ad arrivare sin quasi in cima, a circa 3.700 metri sul livello del mare, ma è probabile che abbia incontrato difficoltà a scendere. Inoltre il sentiero potrebbe essere diventato pericoloso a causa di temporali, grandine e fulmini, come segnalato dal servizio meteo nazionale. Elementi che rafforzano l’ipotesi dell’incidente.

Scheib fu assunto alla Casa Bianca nel 1994, durante la presidenza Clinton, e dopo che Hillary fu letteralmente ‘stregata’ da una costina di agnello australiano in crosta di noci pecan che lui aveva cucinato. Scheib rimase così alla guida della cucina della residenza presidenziale fino al 2005, continuando anche nella presidenza Bush.

Ad eccezione di Jon Hill, in servizio dal 1987 al 1988, Scheib è stato il primo americano ad occupare la posizione di “Executive Chef” alla Casa Bianca sin da quando venne creato l’incarico, nel 1961. A lui va riconosciuto il merito di aver portato la cucina americana alla tavola del presidente.

Scheib ha messo la sua firma dietro numerose cene di Stato deliziando i palati di leader mondiali come Tony Blair, Jacques Chirac, Vaclav Havel, Nelson Mandela e Boris Ieltsin. Ebbe anche l’audacia di servire vini americani, fino ad allora snobbati a favore dei vini francesi. Lasciò la Casa Bianca nel 2005 su richiesta di Laura Bush. Il motivo ufficiale fu che non riusciva a soddisfare le richieste delle First Lady.