Usa, New York. Dieci giorni dopo la loro fuga, i due evasi ancora introvabili

Pubblicato il 17 Giugno 2015 13:06 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2015 13:06
I due evasi

I due evasi

USA, NEW YORK – A dieci giorni dalla spettacolare evasione di David Sweat e Richard Matt da un carcere di massima sicurezza nello stato di New York le speranze di ritrovare i due detenuti sono oramai ridotte a un lumicino.

Secondo quanto ammette una fonte investigativa, le ricerche sono arrivate a un punto morto, nonostante l’impiego massiccio di forze con 800 uomini impegnati in una gigantesca caccia all’uomo.

“Non sappiamo se siano ancora in zona”, ha detto piu’ esplicitamente il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, aggiungendo: “Ormai potrebbero essere gia’ in Messico”.

Intanto sono emersi altri dettagli sulla sarta che ha favorito l’evasione dei due detenuti. Secondo quanto scrive il New York Post Joyce Mitchell, 51 anni, sposata, avrebbe prima intrecciato una relazione sessuale con David Sweat, uno dei fuggitivi che avrebbe dovuto controllare nella sartoria.

Poi, quando l’uomo e’ stato trasferito a causa di un detenuto che ha fatto la spia, la donna si e’ gettata fra le braccia di Richard Matt. Matt sarebbe tra l’altro un pittore di un certo talento, con la passione per i ritratti di personaggi politici. In cella ha dipinto sia il presidente Barack Obama sia Hillary Clinton, oltre a diversi personaggi del mondo dello spettacolo tra cui Julia Roberts e Oprah Winfrey.