Usa, New York. A Little Italy prorograto sfratto 85nne Nonna Adele

Pubblicato il 2 Maggio 2015 11:17 | Ultimo aggiornamento: 2 Maggio 2015 11:17
Nona Adele con il nipote

Nona Adele con il nipote

USA, NEW YORK – Nonna Adele ha ottenuto di restare nella sua casa almeno fino a giugno. L’85enne Adele Sarno ha avuto una proroga fino al 30 di giugno per lasciare il suo appartamento su Grand Street a Little Italy, l’antico quartiere newyorchese degli emigranti italiani.

A sfrattare l’anziana signora, che ha vissuto per oltre cinquant’anni in quella casa, e’ l’Italian American Museum, un piccolo museo dedicato a preservare le memorie degli immigrati.

I funzionari del museo, che possiede l’edificio dove vive Nonna Adele, hanno detto che hanno bisogno dello spazio occupato dal suo appartamento per espandersi.

Dopo aver perso una battaglia quinquennale per continuare a pagare l’affitto di 820 dollari al mese, un prezzo pari a un quinto dell’attuale valore di mercato nella zona, Nonna Adele ha avuto l’ingiunzione di lasciare la casa.

Ma grazie ad un accordo raggiunto dopo lunghe trattative, la signora Sarno ha un po’ più di tempo per cercare un altro luogo, più piccolo, dove vivere a Little Italy. Ma se non riuscirà a trovare una casa ad un prezzo decente, sarà costretta a trasferirsi in Wisconsin, dove vive la figlia, o a Staten Island da un nipote.

“Sapevo che questo momento sarebbe arrivato – ha dichiarato al New York Times – ma almeno ora ho il tempo sufficiente per spostare i miei mobili”.