Usa/Terrorismo: volevano far saltare la sinagoga di New York, 4 arresti

Pubblicato il 21 maggio 2009 8:20 | Ultimo aggiornamento: 21 maggio 2009 9:33

Quattro uomini sono stati arrestati dall’Fbi, con l’accusa di voler far saltate in aria la sinagoga e un centro comunitario ebraico a New York e di voler lanciare missili contro aerei militari. Lo hanno reso noto le forze dell’ordine statunitensi. Secondo un comunicato congiunto diffuso dalla procura del Distretto Meridionale di New York, dell’Fbi e del Dipartimento della Polizia locale, i quattro volevano piazzare esplosivo vicino la sinagoga del quartiere newyorkese di Riverdale. Secondo l’accusa, gli arrestati volevano anche lanciare missili Stinger contro gli aerei militari che stazionano nella base della Guardia Nazionale Aerea di New York, nell’aeroporto Stewart, un centinaio di chilometri a nord della “Grande Mela”. «Gli accusati volevano portare a termine una serie di attentati terroristici: selezionavano gli obiettivi e cercavano le armi necessarie per realizzare i loro piani», ha detto Lev Dassin, procuratore del distretto Meridionale di New York, nella nota congiunta. I quattro, identificati come James Cromitie, David Williams, Onta Williams e Laguerre Payen, sono stati fermati dopo aver comprato un missile inattivo e esplosivi di materiale inerte, nell’ambito di un’operazione congiunta diretta dall’Fbi e da altre agenzie.