Vaticano, istruttoria “formale” contro il maggiordomo Luigi Gabriele

Pubblicato il 26 Maggio 2012 13:48 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2012 13:51

CITTA' DEL VATICANO – Il Vaticano ha avviato, dopo la ''istruttoria sommaria'', una ''istruttoria formale'' contro Paolo Gabriele. L'istruttoria è stata affermata, spiega padre Federico Lombardi, poiché a casa del maggiordomo del Papa, ''in territorio vaticano'', sono stati trovati ''documenti riservati''. L'istruttoria è affidata al giudice Piero Antonio Bonnet.

Finita la ''istruttoria sommaria'' su di lui, ha aggiunto padre Lombardi, Paolo Gabriele ''ha nominato due avvocati di sua fiducia, abilitati ad agire presso il Tribunale vaticano, e ha avuto la possibilità di incontrarli''. Padre Lombardi ha poi precisato che in Vaticano non esiste il 'fermo'' e Gabriele è ''detenuto''.

Padre Lombardi ha però tenuto a specificare che l'arresto di Paolo Gabriele, confermato il 26 maggio, ha destato ''stupore e dolore'' nel direttore della Sala stampa vaticana.

''In Vaticano – ha detto conversando con i giornalisti – tutti lo conoscono, certamente c'è stupore e dolore, e grande affetto nei confronti della sua famiglia, che è molto amata. L'augurio alla famiglia – ha aggiunto – è che possa superare questa prova''.