Amicone, direttore di Tempi: “Nel Vaticano una ventina di Giuda”

Pubblicato il 26 Maggio 2012 11:21 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2012 11:24

ROMA – Secondo Luigi Amicone, direttore del settimanale Tempi, ci sarebbe una vera e propria guerra in Vaticano contro i vertici. Amicone, intervistato dal Messaggero, ha detto: ''Sarebbero almeno una ventina gli spioni, i traditori, che dalle Sacre stanze alimentano la campagna contro la Chiesa. E' in corso una pulizia etnica contro le alte gerarchie''.

La "stagione dei veleni" in Vaticano per Amicone nasce ''come costruzione prodotta dall'esterno della Santa Sede, da un circuito editoriale e mediatico che gioca al massacro''. Tuttavia, aggiunge, all'interno del Vaticano, ''ci sono anche gli spioni, traditori, trafugatori di documenti. Sono dei Giuda. Gente che passa dossier all'esterno, a chi vorrebbe fomentare una guerra dentro la Curia che guerra non è''.

I corvi, secondo Amicone, ''sarebbero una ventina, secondo quelli che se ne servono. Il Papa comunque ha capito che c'è un attacco contro la Chiesa e che c'è chi da dentro sta aiutando questo attacco. Vedo una logica manipulitistica che cerca di far crollare la Chiesa. Applicando anche alla politica vaticana quei cliché grotteschi in uso per i partiti: addirittura s'è parlato del cerchio magico del Papa, come se Ratzinger fosse Bossi''.