Venezuela, nuovo blackout: al buio Caracas e altri 10 Stati

di Daniela Lauria
Pubblicato il 30 marzo 2019 9:25 | Ultimo aggiornamento: 30 marzo 2019 9:25
Venezuela, nuovo blackout: al buio Caracas e altri 10 Stati

Venezuela, nuovo blackout: al buio Caracas e altri 10 Stati

CARACAS – Un nuovo blackout in Venezuela ha lasciato al buio gran parte di Caracas e oltre dieci Stati venezuelani dalle 19, ora locale, di venerdì 29 marzo. Lo riferisce Union Radio di Caracas. Si tratta del terzo guasto registrato dal 7 marzo, quando l’erogazione della corrente elettrica è stata assente per oltre 100 ore su quasi tutto il territorio nazionale.

Attraverso i social network la popolazione ha segnalato l’assenza di elettricità, oltre che nella capitale, in Aragua, Lara, Zulia, Carabobo, Anzoátegui, Vargas, Monagas, Portuguesa, Nueva Esparta, Miranda, Sucre, Cojedes, Yaracuy, Barinas e Táchira.

Per il momento le autorità non hanno comunicato particolari sull’origine del guasto. Il regime di Nicolas Maduro attribuisce la responsabilità agli Stati Uniti, parlando di un sabotaggio. Ma diversi  esperti sottolineano come le infrastrutture elettriche siano al collasso nel Paese alle prese con una devastante crisi economica e che sia probabilmente questo il fattore determinante.

La Croce Rossa ha fatto sapere che inizierà a distribuite aiuti in modo indiscriminato, ovvero indipendentemente alla fazioni politiche di appartenenza, con il Venezuela diviso tra il sostegno a Maduro e al leader dell’opposizione autoproclamatosi presidente ad interim Juan Guaidò. Mancano cibo e medicinali. Francesco Rocca, capo della Federazione Internazionale della Croce Rossa ha detto ai giornalisti a Caracas che cominceranno a distribuire aiuti da metà aprile, soprattutto alimenti provenienti dagli Usa e medicinali che fino ad oggi Maduro non ha lasciato entrare, bloccando le forniture al confine con la Colombia e il Brasile. (fonte: Ansa)