Venezuela, giornalisti denunciano: “Sequestrati durante intervista a Maduro”

di Caterina Galloni
Pubblicato il 27 febbraio 2019 6:36 | Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2019 18:40
venezuela maduro

Venezuela, giornalisti denunciano: “Sequestrati durante intervista a Maduro”

ROMA – Sei giornalisti dell’Univisione, la televisione americana in lingua spagnola, che intervistavano Nicolas Maduro, sono stati fermati e successivamente rilasciati al palazzo presidenziale a Caracas, e il loro materiale sequestrato.

A diffondere la notizia è la stessa Univision secondo cui il noto anchorman Jorge Ramos e il suo team sono stati liberati dopo quasi tre ore di fermo su ordine del presidente venezuelano Nicolas Maduro.

“Stavano intervistando @NicolasMaduro, ma le domande non erano di loro gradimento. Sono state sequestrate anche le attrezzature”, ha scritto Univision in un tweet.  

Univision e il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti avevano chiesto a Maduro il rilascio dei giornalisti.

Secondo la CNN, i dirigenti di Univision hanno scoperto l’accaduto perché “Jorge è riuscito a chiamarci” ma durante la conversazione gli “hanno tolto il telefono”. 

Univision ha immediatamente contattato il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.

“Insistiamo sulla loro immediata liberazione; il mondo sta guardando”, ha twittato Kimberly Breier, sottosegretario di Stato Usa per l’emisfero occidentale.

In risposta alle affermazioni di Univision, il ministro dell’Informazione venezuelana Jorge Rodriguez ha twittato che in passato il governo ha accolto nel palazzo presidenziale Miraflores centinaia di giornalisti ma non ha mai messo in scena “show a buon mercato”.

Univision in seguito ha riferito che il team è stato rilasciato e aggiunto che il governo venezuelano ha tenuto le attrezzature tecniche ed è andata persa la registrazione dell’intervista. 

Fonte: Daily Mail