Vietnam: ancora carcere per il prete dissidente Van Ly

Pubblicato il 12 Dicembre 2009 13:20 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2009 14:43

Amnesty International ha chiesto ad Hanoi il rilascio dell’anziano prete dissidente, rientrato in prigione venerdì, proprio nel giorno del raro incontro in Vaticano tra Papa Benedetto XVI e il presidente del Vietnam Nguyen Minh Triet.

Nguyen Van Ly è stato condannato nel 2007 a otto anni di reclusione con l’accusa di aver diffuso propaganda contro lo Stato.

La sorella, Nguyen Van Ly, ha comunicato all’organizzazione a tutela dei diritti umani che il prete era ricoverato in un ospedale dal 14 novembre, a causa di uno stato ipertensivo che gli aveva già provocato un ictus: «Ma ieri è stato di nuovo trasferito in carcere. La sua situazione è lievemente migliorata, ma non sta ancora bene. E non so perché abbiano deciso di riportarlo in carcere, considerato che ha ancora bisogno di assistenza».