Virginia Vallejo, l’amante di Pablo Escobar contro Narcos: “Io violentata davanti a milioni di persone”

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 giugno 2018 6:23 | Ultimo aggiornamento: 21 giugno 2018 20:46
Virginia Vallejo, l'amante di Pablo Escobar contro Narcos: "Io violentata davanti a milioni di persone

Virginia Vallejo in una foto dell’epoca

BOGOTA’ – Virginia Vallejo è l’ex volto della tv colombiana nonché l’ex amante dell’efferato criminale Pablo Escobar. La donna, come racconta il Daily Mail, è infuriata con gli autori della serie tv “Narcos” [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] poiché “è il ritratto di una depravata, una giornalista corrotta e criminale che alla fine viene torturata e uccisa” ha detto in un’intervista al Daily Mirror.

“Lo scopo della sceneggiatura era quello di diffarmarmi in modo spietato e violentarmi di fronte a milioni di persone“. Vallejo, che aveva incontrato Escobar quando era una giornalista televisiva, ha invece tessuto lodi per “Loving Pablo”, il film sulla sua relazione con il re della cocaina, i cui protagonisti sono Penelope Cruz e Javier Bardem, basato sull’autobiografia “Amando Pablo, odiando Escobar”, pubblicato nel 2006 e tradotto in 15 lingue.

Lo scorso anno, in un’intervista a El Mundo, aveva parlato del primo incontro con Escobar:”Quando è iniziata la relazione, ha pensato che potesse diventare un leader politico e l’ho accompagnato alle riunioni, mi diceva che sarei stata la sua Manuelita [l’amante di Simón Bolívar]”. “Pensavo di poter essere l’amante di un leader che aveva compassione per la sofferenza e la povertà della gente”.

Non era interessata alla ricchezza di Escobar poiché “fin da bambina ho avuto uno stile di vita raffinato. Dalla mia famiglia, una delle più ricche in Colombia, ho ricevuto un’istruzione da principessa, in stile inglese. E nell’alta società ovviamente si esce con gli uomini più potenti o più belli”. La storia d’amore è stata tuttavia offuscata dalla serie “Narcos”, la Vallejo indignata sostiene che inizialmente non aveva idea che Escobar fosse coinvolto nel traffico di droga. Non le è piaciuta l’attrice che ha interpretato il suo personaggio di Valeria Velez e inoltre lamenta di essere stata rappresentata come “una depravata, complice di terribili rapimenti e corruzione dei politici”.

“Non ha niente a che fare con la mia vita. Mi hanno fatto passare per la cattiva della situazione mentre la moglie è la bella innocente, come nelle soap opera. Ma la Tata [la moglie di Pablo] e suo figlio sono un’oscura famiglia che ogni giorno diventa più pazza”. Vallejo ha affermato che la relazione con Escobar si è deteriorata quando è diventato più violento. E’ stata testimone chiave di due tra i più importanti processi politici colombiani e nel 2010 ha ottenuto asilo politico negli USA, attualmente vive in Florida.