Volo Rio Parigi/ Una sonda difettosa per la pioggia ha tradito l’AF 447

Pubblicato il 9 Luglio 2009 11:17 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2009 11:43

Sono state delle sonde difettose per l’acqua delle pioggie a bassa quota, entrate nel meccanismo di segnalazione tempeste, a tradire il radar del volo Af447 precipitato nellOceano durante il volo Rio-Parigi. In una lunga intervista al giornale Figaro il direttore generale di Air France, Pierre Henry Gourgeon, ha spiegato tutto quello che la sua Compagnia ha ricostruito su una delle tragedie più inspiegabili dell’aviazione moderna.

Un volo, che era passato poco prima di quello caduto in mezzo a una tempesta sulla sua stessa rotta, aveva evitato di precipitare grazie a un radar efficiente che gli aveva segnalato una turbolenza molto più grave di quella appena attraversata.  Il secondo volo aveva cambiato prudentemente rotta. Il particolare era sconosciuto.

Quel sistema sull’Af 447 non ha funzionato. Il direttore generale ha spiegato come l’aereo fosse scomparso dalle comunicazioni, ma non in forma inizialmente allarmante. Credevano fosse solo in panne la radio.  Gourgeon ha negato che dopo l’incidente ci siano dimissioni in massa di piloti e hostess all’Air France e ha garantito che le scatole nere saranno  trovate da robot capaci di scendere in fondo all’Oceano.