Whitney Houston. Morta annegata in vasca da bagno dopo alcol e Xanax

Pubblicato il 12 Febbraio 2012 19:15 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2012 14:14

Whitney Houston

LOS ANGELES, STATI UNITI – Whitney Houston sarebbe morta per annegamento, dopo essersi addormentata mentre stava facendo il bagno nella sua stanza d’albergo di Beverly Hills, Hollywood. E’ quanto riferisce il sito Tmz. Secondo alcune fonti, la cantante da tempo prendeva lo Xanax, un forte sedativo normalmente usato per combattere l’ansia e la depressione.

La notte prima di morire, secondo diverse testimonianze, Whitney aveva bevuto molto sino a tardi. E lo Xanax, mescolato a grandi quantita’ di alcol, provoca un fortissimo stato di incoscienza.

Secondo Tmz, proprio questo mix potrebbe averla fatta addormentare senza rimedio mentre si trovava nella vasca. A quel punto, la causa del decesso potrebbe essere il semplice annegamento, e non l’overdose. Solo nelle prossime l’autopsia fornira’ il responso finale.

La morte tragica di Whitney Houston e’ una ‘big news’ per tutti i media Usa. Non solo la stampa specializzata, come il sito Tmz, ma tutti i maggiori giornali e le grandi reti tv dedicano tantissimo spazio alla scomparsa della stella pop. E tutti pongono l’accento sulla sua drammatica parabola di vita, dall’enorme successo degli anni ’80 e ’90, al declino dell’ultimo decennio, tra divorzio, crisi nervose e abusi di droghe.

”Whitney Houston, R&B Superstar, muore a 48 anni”, titola in prima pagina il New York Times. Lo stesso fa il Washington Post: ”Morta Whitney Houston, la regina pop di un tempo, dopo una vita affascinante e travagliata”. La Cnn ha dedicato un settore della sua homepage al ricordo della cantante, con moltissimi suoi video e interviste di chi le ha voluto bene.

E da ore titola in basso sullo schermo: ”Una leggenda della musica se n’e’ andata”. Anche la Abc pubblica una maxifoto nel suo sito web e il titolo: ”Muore a 48 anni la superstar tramontata”. E a fianco tanti servizi, tra cui ”L’ascesa e la caduta di Whitney Houston”, e video, dai suoi grandi successi e alla storia di una donna ”nata per cantare”.

Moltissimo spazio anche sulla Msnbc, la cui homepage dedica alla cantante una galleria di maxifoto. Della morte di Whitney Houston si occupa perfino il sito specializzato sui palazzi della politica di Washington, Politico.com, che pubblica un servizio sul lutto dei parlamentari che l’hanno conosciuta. E racconta anche di quando nel 1994 ando’ alla Casa Bianca per cantare in onore di Nelson Mandela, in visita ufficiale.