Aereo abbattuto. Wsj, Russia avrebbe fornito missili antiaerei ai separatisti

Pubblicato il 20 Luglio 2014 9:48 | Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2014 9:48
Missili angtiaerei russi SA-11

Missili angtiaerei russi SA-11

USA, NEW YORK – Nuove indicazioni dell’intelligence americana indicano che Mosca ha probabilmente fornito ai separatisti pro-Russia in Ucraina sofisticati sistemi di missili antiaerei.

Lo riferisce il Wall Street Journal citando alcune fonti, secondo le quali l’intelligence sospetta che Mosca abbia fornito diversi sistemi SA-11 nell’Ucraina dell’est e li abbia poi rimossi dopo l’incidente. Le indicazioni dell’intelligence Usa sembrerebbero confermare quanto affermato dall’Ucraina.

I sistemi forniti dalla Russia ai separatisti sarebbero poi stati spostati in territorio russo dopo che l’aereo e’ stato colpito, secondo l’intelligence americana. ”La supposizione e’ che stiano cercando di rimuovere le prove di quello che hanno fatto”, afferma un responsabile americano.

La Russia continua a negare di aver fornito armi ai separatisti nonostante le crescenti prove, rileva il responsabile americano: ”Sappiamo che ci sono truppe russe all’interno dell’Ucraina. Truppe russe e apparecchiature russe”.