Yemen, 10 morti nei raid contro i ribelli

Pubblicato il 4 Giugno 2011 14:51 | Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2011 15:50

SANAA, 4 GIU – Dieci persone sono rimaste uccise e 35 ferite nei bombardamenti oggi contro la casa del capo tribu’ sheik Hamid al-Ahmar, fratello del potente leader della rivolta tribale in corso a Sanaa, Sadek al-Ahmar.

”Dieci persone sono morte e 35 sono rimaste ferite nei bombardamenti da parte della Guardia repubblicana contro la residenza” di sheik Hamid ha detto all’Afp un responsabile del suo ufficio. Sheikh Hamid e’ il fratello del potente capo tribale Sadek al-Ahmar le cui forze sono da due settimane coinvolte nei sanguinosi combattimenti con le forze del contestato presidente Ali Abdallah Saleh.

La casa di Hamid -che e’ un influente uomo d’affari e un dirigente del partito islamico al-Islah- e quella di suo fratello Mizhij cosi’ come la residenza del generale dissidente Ali Mohsen al-Ahmar sono state bombardate ieri dalla guardia repubblicana, in risposta all’attacco contro la moschea del palazzo presidenziale durante il quale e’ rimasto ferito anche il presidente Saleh, mentre sette persone sono morte.