Yemen nega bimba sposa uccisa dal marito: “Ecco Rawan, è viva e sta bene”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 settembre 2013 1:19 | Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2013 1:19
Yemen nega bimba sposa uccisa dal marito: "Ecco Rawan, è viva e sta bene"

La bimba sposa Rawan presentata dalle autorità dello Yemen

SANAA – “Ecco Rawan, è viva, sta bene e non è mai stata sposata“. Le autorità dello Yemen negano così la morte della bimba di 8 anni, che secondo le recenti cronache sarebbe stata uccisa da un’emorragia per le gravi lesioni riportate durante la prima notte di nozze. La tragedia della bimba di appena 8 anni data in sposa ad un uomo di 40 anni e morta in quel modo ha fatto il giro del mondo, ma le autorità di Sanaa continuano a smentire la notizia.

Il suo caso, rivelato inizialmente da un giornalista, e negato dalle autoritàdi Sanaa, aveva destato un clamore internazionale con prese di posizione di gruppi per la difesa dei diritti dell’uomo ed esponenti politici, prima tra tutti l’alto rappresentante della diplomazia europea Catherine Ashton, che si era detta “costernata” per la sua morte.

Le autorità yemenite avevano comunque aperto un’inchiesta per far luce sulla vicenda. Il 17 settembre Musleh Al Ghazzi, direttore delle inchieste criminali della regione di Harad, nella provincia di Hajja (nordovest del paese), ha detto che la bambina si chiama Rawan Mohamed Abdo Hattane.

La piccola – bruna, un vestito chiaro a mezze maniche e il velo sui capelli – ha assicurato di non essere mai stata sposata: “Tutto quello che hanno detto è falso. La mia sorella maggiore, che ha 18 anni, si è sposata di recente”, ha aggiunto. Accanto a lei un uomo che il magistrato ha presentato come suo padre, e che comunque non ha fatto dichiarazioni.

Nei giorni scorsi attivisti avevano detto che in effetti Rawan aveva una sorella anch’essa sposata, ma che avrebbe avuto solo due anni più di lei. La ministra yemenita dei diritti dell’uomo Houria Machhour aveva detto sabato di voler adoperarsi per fare approvare una legge che vietasse le nozze per i minori di 18 anni.

Nel 2009 un progetto di legge per fissare l’età minima a 17 anni era stato bloccato in parlamento per le proteste dei deputati conservatori. Secondo statistiche internazionali, circa il 14% delle giovani yemenite si sposano prima dei 15 anni e in zone rurali ci sono casi di bambine di otto anni che vengano costrette alle nozze.