New York, la cena non gli piace: pakistano uccide di botte la moglie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2014 1:28 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2014 2:05
New York, la cena non gli piace: pakistano uccide la moglie di botte

New York, la cena non gli piace: pakistano uccide la moglie di botte

NEW YORK – Una cena vegetariana le è costata la vita: una donna americana di 66 anni è stata uccisa dal marito, immigrato pakistano di 75 anni, perché il pasto che gli aveva preparato non era di suo gradimento. E’ successo a Brooklyn, New York. 

L’uomo, di nome Noor Hussein, ha picchiato a morte la consorte dopo aver scoperto che aveva preparato per cena un piatto a base di lenticchie, invece della pietanza con carne di capra che lui desiderava.

L’avvocato difensore dell’uomo, Julie Clark, ha ammesso che Hussein ha preso a botte la moglie, ma a suo parere è colpevole soltanto di omicidio colposo, perché non voleva ucciderla. Inoltre, ha aggiunto, nel suo Paese picchiare la propria moglie è una consuetudine:

“Lui viene da una cultura in cui si pensa che sia un comportamento appropriato, credeva di avere il diritto di colpire la moglie per una questione di disciplina”.