New York. Vendita Plaza Hotel ferma causa magnate indiano

Pubblicato il 29 Settembre 2015 18:33 | Ultimo aggiornamento: 29 Settembre 2015 18:33
Il Plaza Hotel

Il Plaza Hotel

USA, NEW YORK – Il prestigioso Plaza Hotel di New York inciampa sul magnate indiano Subrata Roy, il maggiore azionista dell’albergo impegnato in una battaglia legale in India da cinque anni. Uno scontro che conduce da dietro le sbarre, in attesa di riuscire a mettere insieme 1,6 miliardi di dollari di cauzione per uscire.

E la vendita del lussuoso albergo, che e’ stato di proprieta’ di Conrad Hilton e Donald Trump che lo ha definito la ‘Monna Lisa’, diventa uno caso internazionale.

Roy, uno dei maggiori uomini d’affari in India e fondatore di Sahara Group, conglomerata finanziaria che controlla da mall a supermercati, deve convincere la Corte Suprema indiana di poter restituire i 6 miliardi di dollari che le autorità ritengono che debba per aver ingannato i piccoli risparmiatori. Se non ci riuscirà il governo indiano potrebbe mettere all’asta l’albergo e venderlo al maggior offerente.

Roy conduce la sua battaglia legale da una cella adibita a studio, con aria condizionata e un collegamento per conference call con potenziali acquirenti. Il magnate indiano vorrebbe vendere – scrive il Wall Street Journal – il Plaza e altri due alberghi a New York e Londra per due miliardi di dollari. Il rischio è che non riesca a farlo. Il Sahara e’ infatti in default su un debito di 800 milioni di dollari sul Plaza, la Grosvenor House di Londra e il Dream di New York.

Secondo alcuni analisti, la societa’ di investimento guidata dai fratelli David e Simon Reuben e che ha la maggior parte degli 800 milioni di dollari di debito di Sahara, potrebbe assumere il controllo di uno o piu’ alberghi tramite il processo di pignoramento se il default non venisse risolto rapidamente. Il governo indiano potrebbe pero’ avere la meglio.

La Corte Suprema potrebbe infatti gia’ scegliere un responsabile per la vendita delle proprieta’ alla prossima udienza. Il Sahara deve presentare una proposta per ripresentare un rifinanziamento degli hotel a breve.

Il Plaza Hotel e’ un albergo che vanta una lunga tradizione, con le sue stanze protagoniste di libri e film. Marlene Dietrich, Marilyn Monroe e i Beatles sono stati ospiti. La sorella del presidente John F. Kennedy, Patricia Kennedy, ci ha organizzato il suo ricevimento di matrimonio. L’albergo si presenta oggi diverso. Molte delle 800 iniziali stanze sono state trasformate in un condominio di lusso, lasciando l’albergo con 282 stanze e 165 residenze private.