Elicottero precipita nel Grand Canyon: 3 morti. I sopravvissuti hanno aspettato 10 ore i soccorsi

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 febbraio 2018 11:42 | Ultimo aggiornamento: 12 febbraio 2018 11:42
Un elicottero è precipitato nel Grand Canyon

I resti dell’elicottero precipitato nel Grand Canyon

LAS VEGAS – Incidente aereo nel deserto del Nevada, Stati Uniti: un elicottero è precipitato nel Grand Canyon. Tre dei passeggeri, tutti britannici, sono morti, mentre altre quattro persone sono sopravvissute, dopo aver atteso per nove ore i soccorsi.

L’incidente, riferisce il Daily Mail, è avvenuto la sera di sabato 10 febbraio. A bordo c’erano sette persone: i turisti inglesi Becky Dobson, 27 anni, Jason Hill, 32 anni, e Stuart Hill, 30 anni, sono morti nello schianto, mentre Ellie Milward, 29 anni, Jonathan Udall, 32 anni, Jennifer Barham, 39 anni, e il pilota Scott Booth, 42 anni, sono sopravvissuti ma si trovano ricoverati in ospedale in gravi condizioni.

 

Il comandante della polizia, Francis Bradley, ha spiegato che tutti i sopravvissuti sono ancora in pericolo di vita. Uno di loro, in particolare, ha subito importanti ustioni, mentre il pilota è rimasto gravemente ferito alle gambe. Bradley ha anche dichiarato che l’arrivo dei soccorsi è stato ostacolato dal vento molto forte, fino a 50 miglia orarie, e dall’oscurità, visto che l’incidente è avvenuto nella serata di sabato.

“L’area in cui è precipitato l’elicottero è nel pieno del deserto del Grand Canyon. Abbiamo dovuto chiamare un equipaggio di soccorritori altamente specializzati, con occhiali adatti alla visione notturna”, ha spiegato il capo della polizia.

Kaitlyn Rodriguez ha assistito alla tragedia. Su Facebook ha scritto: “Ho visto l’elicottero precipitare. Mia madre, insieme ad altri coraggiosi, si è arrampicata nel deserto per raggiungere i sopravvissuti e dare loro aiuto. I soccorritori sono arrivati solo dieci ore dopo”.