YOUTUBE Russia, mette in vendita la verginità della figlia di 13 anni per 20mila euro

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 gennaio 2018 18:40 | Ultimo aggiornamento: 20 gennaio 2018 18:40
verginità-figlia-vendita

Irina Gladkikh (Foto da Facebook)

MOSCA – Mette in vendita la verginità della figlia di 13 anni per 20mila euro. A farlo, Irina Gladkikh, una giovane madre russa di Celiabinsk di 35 anni.

Secondo l’accusa, la donna avrebbe organizzato insieme ad una amica la “consegna” della figlioletta ad un ricco imprenditore moscovita, che però in realtà non è mai esistito. A tenderle la trappola sul web, infatti, sono stati gli agenti della polizia postale russa, che hanno teso l’amo alla donna, proponendole di portare la ragazzina a Mosca per l’incontro.

Quando Irina Gladkikh, la figlia e l’amica sono arrivate nella capitale, però, ad attenderle non c’era alcun miliardario russo, ma la polizia.

In un video dell’interrogatorio rilasciato dal Ministero dell’Interno russo Gladkikh ammette di aver portato sua figlia da Cheliabinsk a Mosca: “Alle 7:35 del mattino io e mia figlia siamo volate a Mosca. Siamo arrivati lì per conoscere un uomo ricco al fine di ottenere un aiuto economica”, dice nel filmato la donna, agente immobiliare con un passato da reginetta di bellezza.

Irina e l’amica sono state fermate in un ristorante. La figlia della donna è stata presa in affidamento dai servizi sociali dopo essere stata inizialmente sottoposta ad accertamenti in un ospedale di Mosca.