Zombie, corsi di sopravvivenza in Kansas: Ebola fa crescere la paranoia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Ottobre 2014 19:01 | Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre 2014 19:01
Zombie, corsi di sopravvivenza in Kansas: Ebola fa crescere la paranoia

Una malata di ebola “risorta” in Liberia

KANSAS CITY – Corsi di sopravvivenza per prepararsi all’invasione degli zombie. Il governatore del Kansas ha decretato che ottobre sarà il mese della prevenzione degli zombie. In periodo di ebola, tutto fa brodo per difendere il “nemico ignoto”.

Infatti sono molti i siti (tematici ma non solo) che pubblicano le foto dei malati “resuscitati” di ebola in Liberia. Le foto sono spesso accompagnate dagli appelli tipo “prepariamoci all’invasione degli zombie”

Ma la cosa è arrivata anche al mondo della politica: Sam Brownback, il governatore del Kansas, a ottobre ha indetto ufficialmente lo “Zombie Preparedness Month”, un intero mese dedicato a prepararsi contro i non morti.

Ma cosa si fa in questi corsi? Quello che si fa in tutti i corsi di sopravvivenza: imparare a vivere senza elettricità, a fare il fuoco. Ma anche suturare le ferite, selezionare solo gli oggetti strettamente necessari (batterie, torce, tavolette per purificare l’acqua, burro cacao per tenere calde le labbra, radio, acqua, cibo, kit di pronto soccorso).

Poi la parte che più eccita i partecipanti: l’uso delle armi. Pistole semiautomatiche, fucili e tutto ciò che si pensa sia utile a neutralizzare gli zombie.

Lo spirito è quello del governatore del Kansas: “Se sei pronto ad affrontare gli zombie, sarai pronto anche ad affrontare terremoti, uragani e altre calamità naturali”