Cucina

Carlo Cracco perde una stella Michelin: lo chef adesso ne ha solo una

carlo-cracco-stella-michelin

Carlo Cracco perde una stella Michelin: lo chef adesso ne ha solo una

ROMA – Il mondo della ristorazione italiana può festeggiare dopo la cerimonia di assegnazione delle stelle Michelin 2018, tranne Carlo Cracco e Claudio Sadler. Dopo quattro anni di podio invariato, l’Italia infatti è salita nelle classifica mondiale, con le tre stelle raggiunge dall’altoatesino Norbert Niederknofer del Sant’Hubertus. Altri tre ristoranti raggiungono le due stelle e ben 22 giovani chef hanno ottenuto il loro primo riconoscimento.

L’annata però porta anche dispiaceri per l’ex giudice di Master chef, Carlo Cracco. Per lui e per il collega milanese Sadler è arrivato il declassamento. Entrambi hanno perso una stella, ma dalla Michelin invitano a non fare drammi: “Non è una sentenza definitiva”.

Salgono a nove i magnifici chef della cucina italiana secondo la Guida Michelin. A conquistare la nona terza stella è Norbert Niederkofler del ristorante St. Hubertus di San Cassiano (Bolzano) che si affianca agli altri otto grandi ristoranti italiani. Nell’edizione 2018 della “bibbia” della ristorazione mondiale, presentata a Parma, ci sono anche tre new entry fra le due stelle, mentre 22 sono le novità tra i ristoranti premiati con la prima stella.

To Top