Focaccia di Recco con marchio Igp anche a Camogli: ponte su millenni di rivalità

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Dicembre 2014 - 18:27 OLTRE 6 MESI FA
Focaccia di Recco con marchio Igp: chi ne usurpa nome rischia processo penale

Focaccia di Recco con marchio Igp: chi ne usurpa nome rischia processo penale (foto Ansa)

RECCO – La Focaccia di Recco ha finalmente ottenuto il marcho Igp (indicazione geografica protetta). La focaccia col formaggio entra nell’olimpo della produzione agroalimentare europea, conquistando una nuovaIgp per l’Italia, contro imitazioni e falsi.

Quello che lascia stupiti molti è il quasi incestuoso connubio che estende il nome di Recco a Camogli, superando millenni di odi, più atroci di quelli tra Livorno e Pisa.

L’ultima raccolta a Recco era del tipo: era l’unico intelligente a Camogli, era nato a Recco. Il business ha fatto da ponte fra due comuni della provincia di Genova, nell’angolo recondito del Golfo Paradiso, divisi da poche decine di metri di strada e da decenni di scontri di pallanuoto. Barche rovesciate, arbitri picchiati, rivalità insuperabili che alla fine hanno visto Recco trionfare senza remissione.

Ora tutto questo dovrà sparire, dietro la facciata del dop. L’Europa ha approvato l’iscrizione nel Registro europeo delle eccellenze alimentari e la decisione sarà effettiva dopo la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Ue. L’annuncio è del Consorzio di tutela che ringrazia tutti gli operatori recchesi.

Edoardo Meoli sul Secolo XIX spiega che i meriti per questa bontà gastronomica hanno radici nel passato:

La professionalità dei focacciai recchelini, la forza della capitale gastronomica e la testardaggine di due coniugi di Stradella, Lucio e Daniela Bernini, che dall’Oltrepo Pavese sono calati in Riviera qualche decennio fa diventando i promoter del Consorzio e negli ultimi mesi gli unici in città a credere ancora che l’Igp potesse essere raggiunta.

Meoli spiega cosa rischia chi proverà a contraffare la focaccia di Recco:

Le conseguenze di questo evento gastronomico davvero storico, visto che la focaccia di Recco è il primo prodotto da forno a ottenere il marchio in tutt’Europa, non saranno solo per il territorio in cui secondo il Disciplinare si ci si può fregiare del titolo Igp, cioè Recco, Camogli, Avegno e Sori. Anzi le conseguenze maggiori e più rilevanti, anche penalmente, ci saranno per tutto il resto del continente: perché chi preparerà la focaccia col formaggio utilizzando il nome Recco (o anche recchese, tipo Recco, alla Recco) commetterà il reato di frode in commercio e sarà perciò perseguibile.