Gianfranco Vissani, anno sabbatico dalle donne: “Sono tutte parac***, mi son rotto di pagare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Gennaio 2019 14:30 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2019 9:53

ROMA –  Anno sabbatico per Gianfranco Vissani. Lo cheg annuncia a La Zanzara su Radio 24 di essersi preso un anno libero dalle donne: “Sono tutte paracule, dice. Mi sono rotto i coglioni di pagare, basta”.

“Un anno sabbatico perché le donne sono una massa di paracule, ha spiegato Vissani a La Zanzara.  Dobbiamo sempre pagare noi quando andiamo al ristorante. E io mi sono rotto i coglioni, basta. Non voglio rotture di palle, le donne mi hanno rotto le palle. Ho chiuso, ognuno a casa sua”.

E ancora, lo chef si è sfogato senza remore: “Loro devono sempre essere trattate come delle principesse…hanno voluto la parità dei diritti… io metto una cosa e tu ne metti un’altra. Chiuso. Mi sono sempre capitate delle ventose. Pensa solamente alle colazioni in camera. Tu stai con me, e io ti aspetto sotto per fare colazione. No, la vuoi in camera. Dieci giorni sono mille e cinquecento euro. Poi ti dicono che non hanno i soldi spicci quando vedono una cosa che vogliono comprare… Poi arriva il salsicciotto e paga… Ma se pensate di essere principesse allora andate coi principi, che però non hanno una lira”. 

Vissani deve aver avuto davvero brutte esperienze con le donne: “Sono tutte ciniche e calcolatrici. Oggi senza la pecunia o senza un nome non ti si inc*** nessuna. Noi siamo avvantaggiati e ci sbavano dietro. Ma le donne vogliono sfruttare. Tutti quelli che hanno un’impresa e stanno bene hanno belle donne? Come le trovano? Si avvicinano per la pecunia, o no? Devono avere la casa in montagna, al mare, le vacanze alle Cayman… Ora basta, mi voglio godere i soldi per me, non per gli altri”.

 Il conto al ristorante: “A una l’altro giorno ho detto: vieni che vado a pagare il conto, mi raggiungi alla cassa. Ho aspettato, e non veniva. Sono tornato al tavolo e mi ha detto: ma le principesse bisogna accompagnarle, prenderla con le mani… Ma vaffac***, va, tu e le principesse… va a cag*** va… Ma chi sei, il principe sono io non tu… Un par de palle… E noi siamo i cogli*** che gli andiamo dietro? Per avere cosa, niente…”. 

Tradimenti:  “Io sono uno che tradisce sempre, e sempre sono stato tradito. In contemporanea sono stato anche con più di cinque persone, lascia perdere. Ma il punto non è quello. Colazioni in camera, colazioni in camera, ma come io non faccio manco colazione, e poi quando cominci a strisciare la carta ti incazza… E quanto cazzo costa sta donna, la Scala, il ristorante, i fiori… E dai, basta…”.

Vissani ha parlato anche delle donne over 50: “Quelle over 50 sono messe male dappertutto. Dopo i 50 anni la donna è un disastro. E’ irrecuperabile. Non si possono guardare. Ho visto Sharon Stone nuda a Porta a Porta, mi sembrava un sottovuoto, tirata al massimo. Macron quando va a letto non deve accendere la luce per non guardare la moglie. A casa loro non accendono mai la luce. E’ inutile che fanno cinque ore di fitness e poi le creme, ma tutto finisce e quando si svegliano la notte sono disastri. Le poppe sono sempre rifatte e quelle che non sono rifatte arrivano fino all’ombelico. Noi al ristorante le facciamo arrosto, le facciamo fritte. Io vado con quelle più giovani, la più giovane recentemente aveva 23 anni”.