Guida Michelin 2019, tre stelle allo chef Mauro Uliassi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Novembre 2018 17:05 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2018 19:11
Guida Michelin 2019

Guida Michelin 2019, tre stelle allo chef Mauro Uliassi

ROMA – Michelin ha presentato la sua nuova guida dei migliori ristoranti italiani: nata nel 1956, festeggia la sua 64esima edizione. E c’è un grande risultato da festeggiare: l’Italia infatti raggiunge il traguardo del decimo ‘Tre stelle’.

Mauro Uliassi, chef del ristorante di Senigallia che porta il suo nome, ottiene per il 2019 il più alto riconoscimento. Il nostro paese diventa così il secondo più stellato del mondo.

Sorrisi anche per Enrico Bartolini – 6 stelle suddivise su 5 ristoranti – e Antonino Cannavacciulo – una stella per al suo Bistrot di Torino e una per il ristorante di Novara.

Nuova delusione invece per lo chef Carlo Cracco che nel 2017 aveva perso una stella dovuto anche al cambio di locale: nonostante la nuova location in Galleria a Milano non è riuscito a riavere la seconda stella.

Ecco le 29 nuove stelle premiate dalla Guida Michelin 2019:

  • Porto Cervo, Confusion Lounge, Italo Basso
    Catania, Sapio di Alessandro Ingiulla
    Taormina, Saint George by Heinz Beck chef Giovanni Solofra
    Santa Cristina d’Aspromonte, Quafiz di Antonino ‘Nino’ Rossi
    Savelletri, Due Camini, chef Domingo Sghingaro
    Lecce, Bros, Floriano Pellegrino e Isabella Potì
    Bacoli, Caracol, chef Angelo Carannante
    Matera, Vitantonio Lombardo col locale che porta il suo nome
    Caggiano, Locanda Severino, Giuseppe Misuriello
    Vitorchiano, Casa Iozzia, chef Lorenzo Iozzia
    Viterbo, Danilo Ciavattini del locale omonimo
    Roma, il Moma con Andrea Pasqualucci
    Cerbaia, La Tenda Rossa con Maria Probst e Cristian Santandrea
    Lucignano, Al 43, chef Maurizio Bardotti
    Lucca, Il Giglio, Stefano Terigi, Benedetto Rullo, Lorenzo Stefanini
    Rimini, Abocar Due Cucine, Mariano Guardianelli
    Trieste, Harry’s Piccolo, Alessandro Buffa
    Madonna di Campiglio, Stube Hermitage, chef Giovanni D’Alitta
    Bolzano, In viaggio, chef Claudio Melis
    Collepietra (Bz), Astra, chef Gregor Eschgfaeller
    San Bonifacio, Degusto Cuisine chef Matteo Grandi
    Verona, 12 Apostoli, Mauro Buffo
    Cernobbio, Materia, Davide Caranchini
    Pudiano (Bs), Sedicesimo Secolo, Simone Breda
    Torino, Spazio 7, Alessandro Mecca
    Torino, Carignano, Marco Miglioli
    Cioccaro, Locanda del Sant’Uffizio by Enrico Bartolini, Gabriele Boffa
    Novara, Cannavacciuolo Bistrot, chef Vincenzo Manicone
    Torino, Cannavacciuolo Bistrot, chef Nicola Somma