Il panettone MI.O di Daniel Canzian con pasta di arance arrosto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Novembre 2019 14:40 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2019 14:40
Il panettone MI.O di Daniel Canzian con pasta di arance arrosto

Daniel Canzian e il panettone MI.O

ROMA – Daniel Canzian presenta il suo nuovo panettone, un concentrato dei più profondi credo dello chef che, proprio per questo, prende il nome di “MI.O”. Realizzato per il secondo anno consecutivo in collaborazione con Albertengo, MI.O esalta i sapori della tradizione attraverso la continua ricerca che caratterizza la cucina dello chef, contemporanea e in dinamica evoluzione come la città di Milano.

Dopo l’esaltazione degli elementi classici della tradizione meneghina, che hanno accompagnato il percorso milanese dello chef dando vita negli anni passati al panettone “Omaggio a Milano”, oggi riso, zafferano e frutta candita lasciano il posto alla pasta di arance arrosto. Una ricetta che attinge dalla tradizione regionale, rivisitata dallo chef per ritornare alla sua essenza: priva di conservanti e con una bassissima percentuale di zuccheri (non oltre il 10%), preparata con arance Navel o Tarocco, olio di mandorle e confezionata in piccoli vasetti. Il risultato è una sorprendente morbidezza, l’impasto diventa soffice come un pandoro, senza perdere le caratteristiche tipiche del panettone, regalando al palato una fragranza unica.

La pasta di arance arrosto è una preparazione emblematica del menù di Canzian e può essere acquistata al Ristorante Daniel anche per le proprie creazioni casalinghe. Per questo MI.O è un panettone molto caro a Daniel perché, nella sua essenzialità, rappresenta l’archetipo della filosofia dello chef: essenziale, puramente classico, spogliato dagli orpelli e, allo stesso tempo, capace di raccontare l’Italia da Nord a Sud unendo in una sola ricetta il profumo agrumato del Mediterraneo e la monumentale tradizione natalizia milanese.

Con MI.O, si rinnova anche la collaborazione con Albertengo. La base di questo sodalizio è una filiera costruita su valori comuni , alla cui base convergono la scelta della materia prima, l’accurata selezione dei fornitori e il processo di lavorazione . “Siamo felici di rinnovare la collaborazione con Daniel Canzian – dicono Livia e Massimo Albertengo -insieme delizieremo Milano e l’Italia con questo soffice impasto , connubio perfetto tra la centenaria storia di noi maestri dell’ arte bianca con le idee innovative di un giovane e affermato chef”.