The Wreck, la birra più antica del mondo torna in vita

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 maggio 2018 11:58 | Ultimo aggiornamento: 4 maggio 2018 12:46
the wreck birra

The Wreck, la birra più antica del mondo torna in vita

ROMA – La birra più antica del mondo sta per arrivare sul mercato. Un gruppo di mastri birrai australiani sta lavorando per far rivivere una birra a partire da una bottiglia ritrovata in un vascello naufragato in Australia 220 anni fa.

La birra ritrovata su un vascello mercantile chiamato Sydney Cove viene considerata la più antica oggi in circolazione: venne scoperta una ventina di anni fa durante il ritrovamento della nave nei pressi di Preservation Island, in Tasmania. Qui era naufragata nel 1797 mentre faceva la tratta dall’India alla colonia di Port Jackson.

App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui

Ladyblitz – Apps on Google Play

Nella stiva della Sydney Cove, oltre a tè, riso e tabacco, c’erano 40 mila litri di birra, che si sono conservati perfettamente, sigillati nelle bottiglie nelle fredde acque dello Stretto di Bass. Le bottiglie sono finite nel Queen Victoria Museum and Art Gallery di Launceston: ora i ricercatori del Australian Wine Research Institute stanno riportando la bevanda a partire dal lievito per renderla disponibile agli appassionati.

Si tratta di una birra dal sapore speziato, con sentori di ribes nero. A giugno la birra più antica del mondo verrà messa sul mercato in edizione limitata con il nome The Wreck – Preservation Ale.

“È una birra unica, prodotta con un lievito del Vecchio Mondo – scrive la James Squire sul proprio sito – e se 220 anni fa questa birra non ha raggiunto la sua destinazione finale, oggi ci piace pensare che The Wreck Ale sia finalmente tornata a casa”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other