David Trezeguet a In Onda su La7. Dagospia: “Si riapre caso Corona?”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 settembre 2014 17:57 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2014 17:58
David Trezeguet a In Onda su La7. Dagospia: "Si riapre caso Corona?"

David Trezeguet (LaPresse)

ROMA – David Trezeguet sarà ospite, questa sera 2 agosto, a “In Onda’”, su La7, e per la prima volta risponderà sul caso Corona.

Fabrizio Corona è in carcere per essere stato condannato a 13 anni e 8 mesi, per un cumulo di pene, frutto di varie condanne, tra cui quella più pesante (5 anni) è l’estorsione ai danni dell’ex calciatore juventino David Trezeguet: denaro in cambio della non pubblicazione delle foto del calciatore in compagnia di una ragazza che non era sua moglie.

Scrive Dagospia:

L’estorsione era stata inquadrata come “reato ostativo”, cioè un’aggravante determinata, secondo i giudici di Torino, dalla presenza nell’incontro tra Trezeguet e Corona di una terza persona: l’autista-collaboratore del fotografo. (Solitamente questa aggravante scatta per il mafioso che chiede il pizzo scortato dal killer).

Marco Travaglio in un editoriale pubblicato da ‘’Il Fatto’’ ha lanciato un appello in favore della grazia parziale per Corona, per rimuovere almeno i 5 anni ostativi, che gli impediscono sconti per la liberazione anticipata, un percorso rieducativo e terapeutico, e che limitano le visite in carcere.

Ora per la prima volta Trezeguet – che non si è mai costituito parte civile nel processo – commenta quell’incontro tra lui e Corona. Dalle sue risposte potrebbe riaprirsi il caso Corona?