Accordo Ue: buco nel bilancio della banca? Pagano prima gli azionisti

Pubblicato il 13 Aprile 2013 - 01:04 OLTRE 6 MESI FA
Il commissario europeo Michel Barnier

Il commissario europeo Michel Barnier

DUBLINO – Accordo politico all’Ecofin sul meccanismo di supervisione unica delle banche: sono state superate quindi le resistenze della Germania che chiedeva una modifica dei Trattati prima di dare il via libera. La supervisione unica ”si fa coi Trattati attuali, abbiamo l’accordo definitivo unanime dei ministri”, ha detto il commissario Michel Barnier.

”Per primi pagano gli azionisti della banca, successivamente gli altri finanziatori” dell’istituto coinvolto, ha spiegato Barnier. ”Se non basta, saranno chiamati i risparmiatori con depositi superiori ai 100mila euro. Dopo di loro verranno i mezzi dei futuri fondi nazionali per la liquidazione bancaria, finanziati dagli stessi istituti di credito”.

Solo nel caso in cui, dopo tutti questi passaggi, rimanesse ancora un buco da coprire, arriverebbe il turno dei contribuenti dell’eurozona, attraverso i fondi del Meccanismo di stabilita’ (Esm). ”L’Esm è assolutamente l’ultima risorsa”, ha sottolineato Barnier, che a Dublino ha presentato la sua proposta ai 27 ministri delle Finanze europei. Barnier punta all’approvazione delle nuove regole al piu’ presto, per permetterne l’entrata in vigore gia’ dal 2015, tre anni prima del previsto.