Acquisti online, oltre alla carta di credito servirà un codice speciale. Ecco come funziona

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 agosto 2018 7:29 | Ultimo aggiornamento: 1 agosto 2018 20:26
Acquisti online, oltre alla carta di credito servirà un codice speciale. Ecco come funziona

Acquisti online, oltre alla carta di credito servirà un codice speciale. Ecco come funziona

ROMA – Per fare acquisti online utilizzando la carta di credito o di debito, ai clienti verrà richiesto un codice speciale: la modalità sarà introdotta il prossimo anno ed è mirata a proteggere dalle truffe. Prima di poter completare un acquisto, verrà chiesta alla banca la verifica dell’identità; ciò comporterà l’inserimento dei dettagli della carta e di un codice di sicurezza in aggiunta alle ultime tre cifre del cosiddetto numero CVV che si trova nell’area della firma sul retro della carta. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

Secondo Money Mail ogni banca offrirà una varietà di modi per ottenere questo nuovo codice, che sarà diverso per ogni acquisto. Si prevede che l’istutito di credito lo invii tramite sms al cellulare ma usando un’app per smartphone di mobile banking, potrebbe essere ugualmente possibile generare un codice. Altre banche potrebbero consentire di ottenere un codice su un dispositivo portatile simile ai lettori di carte che i clienti di alcune banche usano per accedere al loro banking online. Un’altra possibilità, infine, è un nuovo tipo di carta di credito e di debito in cui il codice di sicurezza CCV sul retro cambia ogni 90 secondi.

Questi dispositivi sono ancora in fase di sviluppo, ma se verranno implementati, i clienti inseriranno semplicemente il CCV a tre cifre sulla carta, com’è attualmente, per completare un acquisto- Il tipo di verifica richiesto può variare a seconda che si acquisti dal PC, tablet o telefono cellulare. Secondo le nuove regole dell’Ue, le banche hanno tempo fino al 14 settembre 2019 per introdurre i cambiamenti e stanno ancora definendo il programma. Tuttavia, molti istituti di credito potrebbero avviare anche prima la nuova protezione di sicurezza per lo shopping online.

Secondo Mastercard, attualmente meno del 2% degli acquisti online richiede ai clienti di inserire una password prima che la vendita sia completata. Quando accade, si apre una finestra che chiede di inserire una password configurata con Visa (tramite il servizio Verified by Visa) o Mastercard (il cui schema è chiamato Secure Code), a seconda di quale azienda elabora i pagamenti con carta della propria banca.

Nel Regno Unito, lo scorso anno ci sono state truffe per un totale di 310,2 milioni di sterline utilizzando i dettagli della carta di credito e di debito ottenuti illegalmente per effettuare acquisti online, secondo UK Finance. Money Mail ha rivelato che i dettagli finanziari completi di un cittadino britannico, inclusi il numero di conto bancario, il codice di ordinamento e le informazioni sulla carta, potevano essere acquistati su Internet a partire da 27 sterline.

Alcune transazioni non richiedanno un codice di verifica, ad esempio per gli acquisti fino a 30 eur e molte banche consentiranno di creare una “lista bianca” di negozi e beneficiari affidabili. Si dovrà provare la propria identità con un codice quando si realizza o modifica la lista ma si possono fare acquisti senza restrizioni. Pagamenti regolari come abbonamenti, iscrizioni o addebiti diretti e ordini di bonifico permanenti non richiederanno un codice di verifica.