Airbus, addio maxi commessa del Pentagono

Pubblicato il 10 Marzo 2010 12:00 | Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2010 12:00

da: La Repubblica

Non ci sarà più un altro duello tra Boeing e Northrop-Airbus per la maxi-commessa da 40 miliardi di dollari per gli aerei-cisterna del Pentagono. Dopo un decennio di duri confrontie di manovre segrete, infatti, e dopo aver vinto due anni fa la gara che poi fu annullata dal governo americano, la Northrop Grumman ha deciso di gettare la spugna. «Il bando del Pentagono favorisce chiaramente gli aereicisterna più piccoli prodotti dalla Boeing e a questo punto la nostra partecipazione sarebbe solo una perdita di soldi», ha spiegato Wes Bush, da due mesi chief executive del gruppo aerospaziale di Los Angeles. Bush non presenterà neanche un appello: «Il programma – ha spiegato – è già troppo in ritardo». In mancanza del partner americano, gli europei della EadsAirbus sanno bene di non avere alcuna chance soprattutto a livello politico-parlamentare, e hanno confermato di non volersi muovere in modo autonomo. Così di fatto la Boeing resta l’ unica concorrente in pista con la quasi-sicurezza di aggiudicarsi la commessa a prescindere dal prezzo: una circostanza, questa, che pone in una situazione imbarazzante la Casa Bianca. Barack Obama aveva infatti promesso…

Leggi l’articolo originale