Aiuti alla Grecia: la Germania prima dice no poi cambia idea

Pubblicato il 19 Marzo 2010 18:01 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2010 18:01

Angela Merkel

Il governo tedesco non esclude la possibilità che il Fondo monetario internazionale intervenga in soccorso della Grecia. Lo ha detto il portavoce del governo dopo che ieri, 18 marzo, indiscrezioni di stampa avevano anticipato come Berlino avesse abbandonato le resistenze all’ipotesi di coinvolgimento del Fondo. “Il governo tedesco non esclude l’aiuto dell’Fmi”, afferma il portavoce.

La Germania, aggiunge il portavoce, mantiene comunque un estremo riserbo su ogni eventuale aiuto dell’Fmi a favore di Atene.

In effetti, nei giorni scorsi le dichiarazioni della Germania sugli aiuti alla Grecia sono state contrastanti. Il Wall Street Journal riporta che il  ministro tedesco delle finanze la scorsa settimana ha sollevato delle obiezioni su un eventuale programma del Fmi sulla Grecia.

Martedì 16 marzo la cancelliera Angela Merkel si era detta aperta ad una partecipazione finanziaria del Fmi in qualsiasi pacchetto di aiuti alla Grecia, sottolineando che comunque non era stata presa alcuna decisione definitiva. Aveva anche sottolineato che la Grecia non aveva ancora chiesto alcun aiuto ufficiale e che la Germania avrebbe voluto comunque  che la Grecia risolvesse i suoi problemi da sola.

Adesso sembra che la Germania abbia cambiato idea. Ma non c’è nessuna comunicazione ufficiale.