Alitalia, Roberto Colaninno: “Lascio dopo aumento di capitale”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 ottobre 2013 17:33 | Ultimo aggiornamento: 31 ottobre 2013 17:34
Alitalia, Roberto Colaninno: "Lascio dopo aumento di capitale"

Roberto Colaninno, presidente di Alitalia (Foto Lapresse)

ROMA – Alitalia, il presidente Roberto Colaninno ha annunciato che si dimetterà dopo l‘aumento di capitale della compagnia aerea. “Dopo aver sostenuto la ricapitalizzazione di Alitalia, annuncio che, al termine delle operazioni ad essa relative, quando le mie dimissioni verranno formalizzate insieme a quelle di tutto il Consiglio di amministrazione, non sarò disponibile ad assumere nuovamente incarichi di vertice nella società”, ha detto.

Intanto, dopo British Airways e Iberia anche Lufthansa si schiera contro quelli che, unanimanente dall’estero, vengono definiti aiuti di Stato: cioè i 75 milioni di capitale messi da Poste Italiane. Ci sono modi legali per aiutare le compagnie aeree in difficoltà, “ma ci sono limiti riguardo ai ripetuti aiuti di Stato”, lo ha detto l’amministratore delegato della compagnia tedesca, Christoph Franz. “Ripetuti aiuti di Stato distorcono il livello del campo di azione. Abbiamo sempre chiesto all’Ue di attenersi alla loro politica”. L’Ue ha una chiara politica sui sussidi: “first time, last time”, ha detto Franz. Ci sono modalità legali per aiutare le compagnie aeree in difficoltà, ha detto, “ma ci sono limiti riguardo ai ripetuti aiuti di Stato”.

In Italia i soci che non hanno ancora sottoscritto l’aumento di capitale con una nota hanno fatto sapere che “stanno valutando con attenzione e disponibilità la propria adesione all’operazione”.

5 x 1000