Argentina. Analisti, aumenta rapidamente rischio default tecnico

Pubblicato il 22 Luglio 2014 15:57 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2014 15:57
La presidente argentina Christina de Kirchner

La presidente argentina Christina de Kirchner

USA, NEW YORK -Il rischio di un default tecnico dell’Argentina sta aumentando rapidamente. Lo afferma – riporta l’agenzia Bloomberg – Daniel Kerner, analista di Eurasia, sottolineando che molto dipenderà dalla decisione del giudice Thomas Griesa. Il 30 luglio scade il periodo di grazia dell’Argentina e se non pagherà i creditori che hanno aderito al concambio ci sarà default.

Rush finale per un accordo o per il default. E’ questa quella che potrebbe essere la settimana cruciale per l’Argentina: il 22 luglio e’ in programma una nuova udienza davanti al giudice Usa Thomas Griesa in vista della scadenza del 30 luglio, quando Buenos Aires dovra’ pagare i creditori che hanno aderito al concambio o fara’ default.

Un’udienza decisiva e sulla quale il mercato e’ ottimista, come mostrato dal rally recente dei bond argentini. Gli analisti sono convinti che preverra’ il buon senso e alla fine un accordo sara’ raggiunto: un’intesa sarebbe una vittoria per gli hedge fund e per Buenos Aires. Un default, infatti, avrebbe un impatto severo sull’economia dell’Argentina gia’ in recessione, soprattutto se i prezzi dei bond crollassero aumentando i costi di