Argentina, crisi. Governo chiede aiuto a banche straniere, servono $10 mld

Pubblicato il 1 febbraio 2014 15:27 | Ultimo aggiornamento: 1 febbraio 2014 15:27

dollARGENTINA, BUENOS AIRES – ella disperata ricerca di dollari, il governo argentino avrebbe chiesto aiuto alle banche straniere “per cercare di avere dall’estero circa 10 miliardi di dollari”. Lo afferma il quotidiano La Nacion, sottolineando che nei giorni scorsi c’è stato un incontro tra l’associazione di rappresentanza delle banche straniere e il ministro dell’ economia, Axel Kicillof.

Nel precisare che l’incontro non è stato confermato nè dal ministero dell’economia nè dalle banche, il quotidiano ricorda che alcuni istituti di credito “sarebbero già al lavoro per organizzare a febbraio una visita di Kicillof negli Stati Uniti”.

La Nacion sottolinea inoltre quanto sia fondamentale per il governo “ottenere dollari in modo da poter frenare la fuga delle valute, che solo nel mese di gennaio è costata alle riserve della banca centrale quasi 2,5 miliardi”. “Si tratta, ricorda ancora il giornale, del maggior calo di riserve fin dal 2006, quando l’Argentina cancellò il proprio indebitamento, superiore ai 9 miliardi, con il Fondo Monetario Internazionale”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other