Assegno mensile per figlio fino a dicembre? Il ministro Bonetti: “Da 80 a 160 euro”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Aprile 2020 11:46 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2020 11:46
Assegno mensile per figlio fino a dicembre? Il ministro Bonetti: "Da 80 a 160 euro"

Assegno mensile straordinario fino a dicembre per ciascun figlio (Ansa)

ROMA – Assegno straordinario per ciascun figlio da qui a fine anno, estensione del congedo parentale e utilizzo flessibile del bonus baby sitter, attivazione da maggio di servizi destinati ai bambini.

Il Piano per l’Infanzia

Sono fra i punti del Piano per l’Infanzia a cui lavora la ministra della Famiglia Elena Bonetti, che ne parla in un’intervista a La Stampa, mentre ribadisce la necessità e l’urgenza di un assegno mensile (da 80 a 160 euro) per tutte le famiglie in ragione del numero dei figli fino a 14 anni.

“Il Paese ha retto perché ci sono le famiglie, adesso bisogna dare loro una risposta di stabilità – sottolinea- .

La nostra idea è di proporre un primo documento che permetta ai Comuni di utilizzare in maggio gli spazi aperti, dai parchi ai giardini, con la presenza contingentata in piccoli gruppi – 4-5 bambini con un educatore -, con il necessario distanziamento tra le persone e usando i dispositivi di protezione individuali se necessari”.

L’ obiettivo è “aiutare le famiglie nella custodia dei figli, ma anche restituire ai bambini la possibilità di attività all’aperto”.

Per giugno “lavoriamo a un protocollo più ampio messo a punto con Comuni, Province e Regioni per l’ apertura di centri estivi.

La ministra Azzolina ha dato la disponibilità di spazi esterni delle scuole”.

Il ministero della Famiglia “ha messo in campo 35 milioni di euro, gli enti locali dovranno fare uno sforzo ulteriore che vorrei sostenessimo anche economicamente, e enti del terzo settore e volontariato si metteranno sicuramente a disposizione”.

“Da 80 a 160 euro al mese”

Elena Bonetti ha anche posto sul tavolo del governo il tema dell’ assegno mensile per ogni figlio da qui a fine anno.

Non realizzarlo “sarebbe non solo una mia sconfitta ma di tutti quelli che ci hanno creduto. È il minimo che dobbiamo alla generazione che pagherà i debiti che stiamo facendo”.

Sarebbe “da 80 a 160 euro per figlio ogni mese, fino ai 14 anni.

Il costo è di cinque miliardi di euro approssimativamente. Su 55 miliardi di euro, sarebbe meno del 10 per cento, per tutte le famiglie”. (fonte Ansa)