Auto aziendali: quanto costano a società e dipendenti i tagli di Monti

Pubblicato il 13 agosto 2012 12:36 | Ultimo aggiornamento: 13 agosto 2012 13:11

 

ROMA – Cosa è meglio fare per una società con l’auto aziendale? Intestare direttamente l’auto a un socio all’amministratore significa dover poi fare i conti con l’accertamento sintetico. Comunque, la stretta imposta alla deducibilità fiscale dei veicoli dal governo “garantisce” una riduzione dei risparmi fiscali che può arrivare praticamente all’80%. Per chi deve approntare la contabilità ci sono due date da tenere a mente: entro il 30 novembre gli utilizzatori dei veicoli aziendali dovranno ricalcolare gli acconti del 2012 applicando (figurativamente) le nuove regole sul periodo 2011, per le aziende lo stesso onere si ripresenterà entro il prossimo giugno 2013. La prima scadenza riguarda tutti coloro con un reddito diverso nella prossima dichiarazione dei redditi: il fisco esigerà a novembre anche l’applicazione degli interessi del 4% sull’importo che si sarebbe dovuto pagare a luglio o ad agosto.

Venendo alla convenienza per l’impresa, il Sole 24 Ore propone una tabella di simulazioni per verificare i risparmi fiscali alla luce delle nuove regole, considerando l’acquisto di un’auto di 2000 cc di cilindrata, a gasolio per un valore di 42.300 euro. Detto della grande riduzione dei risparmi fiscali per la vettura personale del socio, sull’auto concessa al dipendente il prelievo fiscale sarà più contenuto, un aumento dell’ordine del 30% rispetto all’anno precedente. Nell’impiego esclusivamente aziendale le spese di acquisto e gestione saranno deducibili per il 27,5%, contro il 40% di prima. Nell’uso promiscuo dell’auto aziendale (cioè quando al dipendente che la usa anche come auto personale viene richiesto un corrispettivo pari al valore delle tariffe Aci per i fringe-benefit) il Sole 24 Ore segnala “l’incognita della determinazione del valore normale già di piena attuazione sul periodo 2012”. Nella simulazione vengono utilizzare le tariffe Aci più rappresentative del valore di utilizzo del mezzo.