Banca Carige, ricapitalizzazione da 400 milioni. Dal Fondo Interbancario 320 milioni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 novembre 2018 17:08 | Ultimo aggiornamento: 13 novembre 2018 1:38

Banca Carige, Fondo Interbancario delibera intervento da 320 milioni di euro

MILANO – Il Fondo interbancario ha deliberato un intervento fino a 320 milioni di euro per sottoscrivere il bond subordinato di Banca Carige. Una delibera che arriva dopo che il titolo è stato sospeso in borsa il 12 novembre per illustrare al mercato le misure di rafforzamento. A questo intervento seguirà un aumento di capitale da 400 milioni che dovrebbe essere deliberato nell’assemblea straordinaria dei soci, che verrà convocata per il 21 dicembre. 

Il comitato di gestione dello Schema volontario del Fondo interbancario di tutela dei depositi ha deliberato un intervento fino a 320 milioni di euro per sottoscrivere il bond subordinato di Banca Carige. La proposta di intervento, viene riferito, verrà sottoposta all’assemblea del Fondo, convocata per il prossimo 30 novembre.

La mattina del 12 novembre la banca Carige ha chiesto alla Consob la sospensione del titolo dalle contrattazioni in attesa di illustrare al mercato le misure di rafforzamento patrimoniale che saranno deliberate dal Cda. La banca ligure in una nota ha spiegato: “La richiesta è al solo fine di evitare movimenti speculativi, anche alla luce delle indiscrezioni riportate da alcuni media”. 

Nella delibera di Consob sulla sospensione delle negoziazioni per i titoli di Carige viene spiegato anche che “permane il rischio di ulteriori fughe di notizie” prima che vengano prese decisioni nella riunione del Consiglio di amministrazione del 12 novembre. Lo stop serve quindi ad assicurare “la correttezza del processo di formazione dei prezzi al fine di garantire la trasparenza, l’ordinato svolgimento delle negoziazioni e la tutela degli investitori”. 

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev