Dieci banche italiane in amministrazione straordinaria: l’elenco completo

Pubblicato il 14 Giugno 2012 19:30 | Ultimo aggiornamento: 14 Giugno 2012 19:31

ROMA – Sono dieci le banche italiane (come Banca Network, che ha bloccato i conti correnti) in procedura di amministrazione straordinaria. Lo indica il servizio vigilanza bancaria e finanziaria della Banca d’Italia, sottolineando che si tratta delle procedure “in essere all’8 maggio 2012”.

Questo l’elenco completo:

– Delta/SediciBanca spa (Bologna-Roma)

– Bcc di Cosenza (Cosenza)

– Cassa di Risparmio di Rimini (Rimini)

– Bcc di Tarsia (Cosenza)

– Bcc “Luigi Sturzo” di Caltagirone (Catania)

– Bcc di Altavilla Silentina e Calabritto (Salerno)

– Banca Network Investimenti spa (Milano)

– Istituto per il Credito Sportivo (Roma)

– Banca Tercas – Cassa di Risparmio della Provincia di Teramo (Teramo)

– Bcc Monastir e del Sile (Treviso)

A queste banche si aggiungono due intermediari non bancari (SGR):

– Total Return SGR (Mantova)

– Cape Regione Siciliana SGR (Palermo)

L’amministrazione straordinaria viene disposta quando le criticità di un istituto di credito (che spaziano dalla gravità delle perdite patrimoniali, alle irregolarità e alle violazioni normative e amministrative) “non presentano caratteri di irreversibilità”. Obiettivo della procedura è accertare la situazione aziendale e avviare soluzioni nell’interesse dei depositanti. Se ci sono ragioni di assoluta urgenza, la Banca d’Italia può nominare uno o più commissari che assumono i poteri di amministrazione dell’intermediario per un massimo di due mesi (“gestione provvisoria”).