Banche, commissioni aumentate del 20%. 3 € a bolletta, 2,1 bancomat diversi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 gennaio 2014 12:25 | Ultimo aggiornamento: 28 gennaio 2014 12:28
Banche, commissioni aumentate del 20%. 3 € a bolletta, 2,1 bancomat diversi

Banche, commissioni aumentate del 20%. 3 € a bolletta, 2,1 bancomat diversi

ROMA – Banche, commissioni aumentate del 20%. 3 € a bolletta, 2,1 bancomat diversi. A dicembre, l’estratto conto di fine anno ha rivelato un aumento del 5% sui costi complessivi del conto corrente annuale, il quadruplo dell’inflazione, rispetto all’anno precedente. Da 217,2 a 228,28 euro nella simulazione dell’Università Bocconi per conto del Corriere Economia (rispetto a tre anni fa l’incremento è addirittura del 43%). Sono salite in particolare le commissioni: su 18 voci di spesa analizzate, otto sono cresciute, in media del 20%.

Per un prestito personale, la spesa per singola rata sale da 1,5 a 1,75 euro in media. Pagare la bolletta telefonica allo sportello costa 3 euro invece che 2,5. Sobbarcarsi una visita in banca, magari per effettuare un bonifico a proprio vantaggio senza usare il bancomat, costa 2 euro, contro gli 1,5 del 2012 e nonostante le proteste e le promesse di sterilizzazione della spesa. Chiedere, sempre allo sportello, l’aggiornamento sulle proprie movimentazioni, costa 1 euro, il doppio del 2012. Effettuare un prelievo da una banca diversa dalla propria tramite bancomat costa il 5% in più, 2,1 euro contro 2. La commissione sul portafoglio titoli è aumentata del 10%, da 50 a 55 euro.

Dunque, sul costo complessivo di fine anno del nostro conto simulato (i 228 euro, senza l’imposta di bollo di 34,20 euro perché la giacenza è inferiore ai 5 mila euro), ciò che più incide sono le spese per le operazioni effettuate nel mese: le commissioni, appunto. Erano di 128,25 euro, sono cresciute dell’8% a 136,1. Quasi stabili, invece, le spese per le operazioni di chiusura annuale (da 89,01 a 92,18 euro). (Alessandra Puato, Corriere della Sera)