Banche, prestiti a famiglie e imprese: nuovo minimo storico, -4%

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Dicembre 2013 15:09 | Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2013 15:09
Banche, prestiti a famiglie e imprese: nuovo minimo storico, -4%

Banche, prestiti a famiglie e imprese: nuovo minimo storico, -4%

ROMA – Prestiti a famiglie e imprese, le banche ne fanno sempre meno. Anzi, non li fanno quasi più. Ad ammetterlo sono le stesse banche, ovvero l‘Abi che nel suo rapporto mensile spiega come i prestiti siano scesi ancora del 4%. Scesi anche rispetto al -3.7% del mese precedente rispetto all’inizio dell’anno. E poi un’altra cifra che fa riflettere: è il dato peggiore da giugno 1999, ovvero dal millennio scorso.

Il dato, spiegano i bancari,  risente dell’andamento dell’economia italiana e della persistente debolezza della domanda. Tradotto: ripresa assente, domanda debole e quindi credit crunch.

Le cose, del resto, continuano ad andare male anche per le banche. Salgono ancora, sempre secondo l’Abi,  le sofferenze bancarie a causa della recessione e dell’aumento dei fallimenti delle imprese. Quelle lorde hanno toccato ad ottobre quota 147,3 miliardi di euro, 27,5 in più di un anno fa e 100 rispetto alla fine del 2007. Il rapporto con gli impieghi è al 7,7%, il massimo da ottobre 1999.