Banconote da 500 euro addio: dal 27 gennaio non verranno più emesse

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 gennaio 2019 16:22 | Ultimo aggiornamento: 2 gennaio 2019 0:19
Banconote 500 euro

Banconote da 500 euro addio: dal 27 gennaio non verranno più emesse (foto Ansa)

ROMA – Addio alla banconota da 500 euro. Sono considerate dalle autorità europee un mezzo di pagamento poco sicuro, che si presta a favorire attività illegali e per questa ragione, a partire dal 27 gennaio 2019, 17 delle 19 banche centrali nazionali dei rispettivi paesi dell’area dell’euro cesseranno di immettere in circolazione biglietti da 500 euro.

Per una transizione ordinata e per ragioni logistiche, ha spiegato la Bce, la banca centrale tedesca Bundesbank e quella austriaca la Oesterreichische Nationalbank continueranno a emettere questo taglio fino al 26 aprile 2019 compreso.

Le banconote da 500 euro circolanti continueranno ad avere corso legale e potranno quindi essere utilizzate come mezzo di pagamento e riserva di valore, ossia per le spese e il risparmio. Allo stesso modo, le banche, i cambiavalute e gli altri operatori commerciali possono continuare a reimmettere in circolazione i biglietti da 500 euro.

Come tutte le banconote in euro, il biglietto da 500 euro preserverà sempre il suo valore e potrà essere cambiato in qualsiasi momento presso le banche centrali nazionali dei paesi dell’area dell’euro.

Le banconote da 500 euro rappresentano attualmente il 2,4% del totale delle banconote in circolazione e il 20% del totale del valore complessivo delle banconote in circolazione, pari a 261 miliardi di euro.