Bankitalia: dal web in giro moneta parallela, euro scritturali carta straccia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2019 9:54 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2019 9:54
Bankitalia: dal web in giro una moneta parallela, euro scritturali carta straccia

Bankitalia: dal web in giro moneta parallela, euro scritturali carta straccia (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Bankitalia ha deciso di mettere nero su bianco, di avvertire e allarmare in modo ufficiale, in modo che nessuno possa dire nessuno ci aveva messo in guardia. L’avvertimento e l’allarme di Bankitalia riguardano i casi sempre più numerosi di messa in giro e in circolo di moneta parallela all’euro, moneta senza valore.

Bankitalia registra come sul web, sotto la spinta ideologica della teorizzata “moneta è del popolo” si allineino iniziative che raccontano se stesse come atti di libertà e sovranità popolare ma in realtà siano emissione di falsa moneta, qualcosa di pericoloso e che può portare danno economico a chi di questa sedicente moneta si serve.

Si tratta quasi sempre di “pagherò”, una volta si sarebbe detto cambiali, senza (si direbbe nelle odiate banche) sottostante. Cioè quei “pagherò” non hanno nulla che garantisca il loro valore facciale, nulla che garantisca possano essere scambiati in servizi e merci al valore denominato. Li chiamano “euro scritturali”. Così li chiamano quelli che li mettono in giro. Scritturali nel senso e nella sostanza di essere scritture private. E Bankitalia avverte e allarma: guardate che sono carta straccia.

5 x 1000

Per chi emette (il termine è improprio ma altro non ce n’è) euro scritturali si tratta invece di servizi aggiuntivi di pagamento. Aggiuntivi a quelli delle banche e simili. Aggiuntivi e più economici. Corredati e conditi dal supporto ideologico del popolo che si riappropria della sovranità monetaria (ampi echi di questo sovranismo del denaro, il denaro è mio e me lo stampo io…si trovano nel governo e nel pensare del partito più votato, la Lega). Euro scritturali, mini Bot e moneta nazionale al posto dell’euro sono in fondo oggetti economici con lo stesso Dna, cambiano, di molto, solo le dimensioni. Ma la famiglia è quella, la stessa per tutti e tre. 

Bankitalia dunque avverte e allarme: chi gioca e scambia con gli euro scritturali gioca col fuoco e scambia sulla base di pagherò senza valore, un gioco in cui prima o poi color che così scambiano finiscono col sedere per terra.